LA PRATICA DELLA SAUNA

 

Vivere l'ambiente delle saune vuol dire effettuare un percorso di benessere.

Il primo consiglio che diamo è quello di effettuare una doccia tiepida, in modo da inumidire la pelle.

Successivamente si può effettuare uno scrub salino o zuccherino, così da favorire la traspirazione della pelle.

Prima di accedere alla sauna è bene asciugarsi accuratamente, in modo da permettere un'immediata sudorazione.

 

Si potrà scegliere tra due finlandesi, una più soft (60°C) e una più strong (90°C).

La sauna finlandese favorisce il rilassamento muscolare, la purificazione dell'organismo e la tonicità dei vasi.

L'hammam col suo calore umido (40°C) è utile sopprattutto a livello dell'albero respiratorio.

Gli ambienti sono sempre profumati con essenze balsamiche per sinergizzare l'effetto desiderato.

 

Consigliamo di cominciare con una sauna più soft o l'hammam.

Il tempo massimo di permanenza sarà di 15 minuti.

In seguito ci si potrà rinfrescare con le docce emozionali o il secchio finlandese, 

questo sbalzo termico consente ai vasi di effettuare una piccola ginnastica tra vasodilatazione e vasocostrizione.

 

Successivamente è bene riposare per almeno 15 minuti prima di ripetere il ciclo, 

avendo premura di reidratarsi abbondantemente.

Il corpo surriscaldato, infatti, continuerà a sudorare per altri 5-10 minuti.

 

Effettuare periodicamente il percorso saune mantiene la pelle tonica ed elastica,

lo scrub favorisce il rinnovamento cuteneo e il purificarsi,

lo sbalzo termico mantiene i vasi elastici, diminuendo la ritenzione idrica,

i muscoli, come detto sopra, si distendono e l'intero organismo si depura.